ATS SARDEGNA SU RICHIESTE RIMBORSO SOMME VERSATE A TITOLO QUOTA ISCRIZIONE ALBI PROFESSIONALI

ATS SARDEGNA SU RICHIESTE RIMBORSO SOMME VERSATE A TITOLO QUOTA ISCRIZIONE ALBI PROFESSIONALI

ATS SARDEGNA AZIENDA TUTELA SALUTE 18 NOVEMBRE 2019 PG/2019/0328124

539583 – 539481

 

DIPARTIMENTO RISORSE UMANE

SC TRATTAMENTO GIURIDICO ED ECONOMICO

 

ALLE DIREZIONI ASSL

 

AI REFERENTI SC RICERCA E SELEZIONE RISORSE UMANE

SC TRATTAMENTO GIURIDICO ED ECONOMICO PRESSO AA.SS.SS.LL.

ALLA DIREZIONE AMMINISTRATIVA ATS

ALLA DIREZIONE SANITARIA ATS

AI DIRETTORI SERVIZI PROFESSIONI SANITARIE

OGGETTO: RICHIESTE RIMBORSO DELLE SOMME VERSATE A TITOLO DI QUOTA ISCRIZIONE ALBI PROFESSIONALI

 

IN RIFERIMENTO ALL’OGGETTO, SI RAPPRESENTA CHE IL DIPARTIMENTO RISORSE UMANE ATS SARDEGNA, DANDO SEGUITO ALLE DIRETTIVE IMPARTITE DALLA DIREZIONE AZIENDALE E TENUTO CONTO DELLE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE VIGENTI DISCIPLINANTI LA MATERIA (IN PARTICOLARE ART. 4 LEGGE 2/2018 E DM 13/03/2018 CHE PREVEDONO CHE PER L’ESERCIZIO DI CIASCUNA DELLE PROFESSIONI SANITARIE, IN QUALUNQUE FORMA GIURIDICA SVOLTO, E’ NECESSARIA L’ISCRIZIONE AL RELATIVO ALBO), HA RECENTEMENTE ATTIVATO, CON I SERVIZI DELLE PROFESSIONI SANITARIE, UNO SPECIFICO CENSIMENTO CHE CONSENTA ALL’AMMINISTRAZIONE DI VERIFICARE CHE TUTTI I DIPENDENTI INTERESSATI ABBIANO PROVVEDUTO A REGOLARIZZAZIONE LA PROPRIA POSIZIONE E, IN CASO, DI ACCERTAMENTO NEGATIVO, DI ADOTTARE LE DOVUTE DISPOSIZIONI DI CARATTERE SANZIONATORIO.

NELLE MORE DELLA DEFINIZIONE DELLA DESCRITTA ATTIVITA’, SONO PERVENUTE A DIVERSI UFFICI DELL’ATS SARDEGNA LE ISTANZE POSTE IN ESSERE DA ALCUNI DIPENDENTI SOGGETTI ALL’OBBLIGO DI ISCRIZIONE, I QUALI SULLA BASE DI RECENTI SENTENZE, CHIEDONO FORMALMENTE CHE SIA L’AMMINISTRAZIONE A PROCEDERE AL VERSAMENTO DELLE SOMME RELATIVE ALL’ISCRIZIONE AGLI ALBI PROFESSIONALI DI RIFERIMENTO, DOMANDANDO, ALTRESì, IN ALCUNI CASI, LA RIPETIZIONE DEGLI IMPORTI ASCRIVIBILI ALLE ANNUALITA’ PRECEDENTI.

 

IN MERITO ALLE PREDETTE ISTANZE, SI INVITANO I DESTINATARI IN INDIRIZZO A VOLER PRENDERE ATTO DI QUANTO SOPRA, PROVVEDENDO A DARE RISCONTRO NEGATIVO ALLE STESSE, IN CONSIDERAZIONE DEL FATTO CHE SINGOLE PRONUNCIE GIURISPRUDENZIALI, PERALTRO NON DEFINITIVE, NON POSSONO EVIDENTEMENTE PREVALERE SU DISPOSIZIONI NORMATIVE DI RANGO PRIMARIO DETERMINANDO L’INSORGERE DI OBBLIGHI DI NATURA PATRIMONIALE IN CAPO ALL’AZIENDA DATRICE DI LAVORO.

 

AL CONTRARIO, E’ BENE FAR PRESENTE CHE L’OMESSA ISCRIZIONE COSTITUISCE NON SOLTANTO UNA CONDOTTA SANZIONABILE IN SEDE DISCIPLINARE, MA INTEGRA, ALTRESì IL REATO DI ESERCIZIO ABUSIVO DELLA PROFESSIONE.

 

SI CHIEDE DI FAVORIRE LA MASSIMA CONSENTITA DIFFUSIONE DELLE DISPOSIZIONI IN ARGOMENTO.

 

IL DIRETTORE SC TRATTAMENTO GIURIDICO ED ECONOMICO FF D.SSA PATRIZIA SOLLAI