INFERMIERE DI FAMIGLIA 3

INFERMIERE DI FAMIGLIA 3

Prot. 1087 del 26 novembre 2022                            

AI SINDACI DEL SULCIS IGLESIENTE

ALLA DIREZIONE GENERALE ASL 7 SULCIS IGLESIENTE

OGGETTO: MASTER INFERMIERE DI FAMIGLIA E COMUNITÀ

Gentilissimi in indirizzo, l’Ordine scrivente è più volte entrato nel merito della figura dell’Infermiere di Famiglia e di Comunità, prevista dal DL 34/2020, che sta crescendo un po’ ovunque in Italia tranne che in regione Sardegna.

Con la prossima ed imminente Legge Regionale Omnibus 2, in discussione il 29 Novembre pv, per il raggiungimento degli obiettivi del Piano Socio Sanitario 2022/2024, vi sono  risorse economiche da stanziare per lo sviluppo di Master “Infermiere di Famiglia e di Comunità”.

La Regione Sardegna ha previsto un infermiere di comunità ogni 2000-2500 abitanti, per il Sulcis – Iglesiente ne occorrerebbero quindi almeno n. 50, e sul punto abbiamo il 23 novembre us chiesto alla Direzione Generale dell’Assessorato alla Sanità, durante uno specifico incontro, di dedicarci e riservare attenzione a garanzia della formazione degli IFeC che ci sono qui necessari.

A sostegno dei Master “Infermiere di Famiglia e di Comunità” ci eravamo in tempi non sospetti già mossi nel 2019 con il consorzio AUSI di Iglesias e l’Università di Cagliari, arrivando quasi in dirittura d’arrivo prima dell’esplosione della pandemia.

Il Master per l’Infermiere di Famiglia e Comunità rappresenta lo sviluppo di competenze specialistiche, ha certezza di spendibilità operativa, è immediatamente attivabile e finanziabile, certifica abilità avanzate, è di impatto e utilità notevole nei confini che insistono in ASL 7 Sulcis Iglesiente e per i cittadini che vi afferiscono.

Confidiamo che tutti i portatori d’interesse nel Sulcis Iglesiente ad iniziare dai 23 Sindaci possano sostenere la tenuta del Master direttamente nel territorio e per il territorio piuttosto che in sedi lontane dagli ambiti che insistono nel confini della nostra Azienda Socio Sanitaria Locale.

Per il Consiglio Direttivo, il Presidente Graziano Lebiu, infermiere