PERCHE’ GLI STATI GENERALI DELL’INFERMIERISTICA? PERCHE’ IL MOMENTO E’ ADESSO

PERCHE’ GLI STATI GENERALI DELL’INFERMIERISTICA? PERCHE’ IL MOMENTO E’ ADESSO

La Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche (FNOPI) – quale ente pubblico non economico, che agisce quale organo sussidiario dello Stato, istituito con legge 29 ottobre 1954 n. 1049 e regolamentato dal DLCPS 233/1946 come modificato dalla Legge 3/2018 – ha deliberato, con l’assenso del Consiglio Nazionale riunito il 12 febbraio 2022 di indire gli Stati Generali della professione infermieristica.

Gli Stati generali della professione infermieristica sono una consultazione pubblica e trasparente rivolta a tutti i 456.000 infermieri italiani, che saranno chiamati ad esprimere la propria posizione sui temi più importanti per la professione. Contributi che gli Ordini provinciali analizzeranno e metteranno a sistema assieme al Comitato centrale della Federazione. Saranno quindi elaborati una serie di primi posizionamenti provvisori che saranno poi sottoposti a confronto con tutti gli organi consultivi della FNOPI e infine con gli stakeholder esterni.

Questo, per approdare a una piattaforma condivisa che ridisegni la professione infermieristica in Italia anche attraverso la modifica delle norme primarie e dei percorsi formativi universitari e di specializzazione.

Una proposta concreta per il Paese che diventerà il perno delle richieste e del confronto con le istituzioni e la classe politica perché non si penalizzi più nessun protagonista del Servizio Sanitario Nazionale e che si risponda finalmente in modo esaustivo ai bisogni di salute e assistenza delle persone.

 

PERCHÉ GLI STATI GENERALI DELL’INFERMIERISTICA?

01.Il momento è cruciale perché le scelte della politica di oggi avranno ripercussioni per i prossimi 20 anni.

02.Per incidere su tali scelte gli infermieri devono chiarirsi e chiarire a tutti i livelli chi sono, quale sia la visione del Sistema Salute e del ruolo che l’infermiere dovrà ricoprire e le competenze che dovrà necessariamente possedere.

03.Per farlo è necessario raffinare pensiero e strategia attraverso il contributo di tutte le componenti infermieristiche.

04.Le scelte dovranno tenere conto di tutte le variabili e gli attori del sistema, affinché le soluzioni proposte siano a beneficio di tutti.

05.La FNOPI, essendo l’ente di rappresentanza professionale, ha il dovere di dettare i tempi e le modalità con cui interagire con le istituzioni e le forze politiche, senza che nessuno possa cavalcare o strumentalizzare tale azione.

06.Attraverso gli Stati Generali si intende anche esprimere il proprio dissenso rispetto alle politiche finora intraprese nei confronti della Professione Infermieristica, ma attraverso modalità differenti da quelle tipiche delle rivendicazioni di piazza, per stabilire una ferma e forte volontà di proporre una dialettica istituzionale concreta ed efficace.

IL PERCORSO

Avvio di una fase di ascolto della base attraverso una consultazione online che consenta a tutti gli infermieri di poter esprimere la loro posizione sui temi più importanti e delicati

28 marzo – 2 maggio

Analisi degli esiti della consultazione attraverso gruppi di approfondimento guidati dalla Federazione e composti da rappresentanti degli OPI di tutte le regioni

a partire dal 2 maggio

Presentazione di position provvisori sulle principali tematiche da affrontare, da sottoporre per un confronto e una validazione definitiva da parte dei principali stakeholders

12 maggio – 15 settembre

Evento finale ed avvio della fase di confronto con le istituzioni e le forze politiche